Il corriere – The mule

Sabato 11 maggio 21.15themule
Domenica 12 maggio 17.30-21.15

di Clint Eastwood
con Clint Eastwood, Bradley Cooper

Drammatico
ANNO: 2019
REGIA: Clint Eastwood
ATTORI: Clint Eastwood, Bradley Cooper, Laurence Fishburne, Michael Peña, Dianne Wiest, Andy Garcia, Alison Eastwood, Taissa Farmiga, Ignacio Serricchio, Lobo Sebastian, Clifton Collins Jr., Manny Montana, Jill Flint, Robert Lasardo, Loren Dean
PAESE: USA
DURATA: 116 Min

Il Corriere – The Mule, il film diretto da Clint Eastwood, vede protagonista l’ottantenne Earl Stone (Eastwood).
Costretto a chiudere la sua attività imprenditoriale, Stone si ritrova solo e senza soldi. La sua unica possibilità di salvezza sembra legata a un lavoro che gli viene offerto, un lavoro per il quale è richiesta unicamente l’abilità di guidare una macchina.
Il compito sembra dei più semplice, ma, a sua insaputa, Earl è appena diventato il corriere della droga di un cartello messicano.
Earl è molto bravo nel suo nuovo lavoro, talmente bravo che il volume di carico che trasporta aumenta sempre più, tanto che alla fine gli viene dato un assistente (Ignacio Serricchio), che ha il compito di aiutarlo ma anche di controllarlo.
Questi non è però l’unico a tenere d’occhio Earl: anche l’efficiente agente anti-droga della DEA Colin Bates (Bradley Cooper) tiene al centro del suo radar questo misterioso e anziano nuovo “mulo” della droga.
E anche se i problemi economici di Earl appartengono ormai al passato, gli errori commessi affiorano, portandolo a chiedersi se riuscirà a porvi rimedio prima che venga acciuffato dalla legge o, peggio ancora, da qualcuno del cartello stesso.

Nel film Laurence Fishburne e Michael Peña interpretano altri due agenti della DEA, mentre Dianne Wiest, Alison Eastwood e Taissa Farmiga sono rispettivamente l’ex moglie di Earl, sua figlia e sua nipote.
Eastwood non nasconde i suoi 88 anni, quasi li ostenta, e sembra quasi voler giocare e smontare la sua icona per portarla avanti, coi miti di certo cinema americano per guardarli in modo nuovo. Non siamo più ai tempi di Gran Torino: qui Earl Stone non esita a cambiare il suo vecchio pick up con un nuovissimo, mastodontico e accessoriatissimo modello. Qui Eastwood non ha più la stessa affilatezza, si lascia andare, fin troppo, ma è ancora in grado di colpire quando serve. E colpisce, il vecchio Clint, quando parla del tempo, che è sempre stato, e oggi è ancora di più, il vero lusso che in troppi non si possono concedere. (Federico Gironi – Comingsoon.it)

Guarda il trailer

Be Sociable, Share!